La Repubblica - 22 settembre 2003
DELITTO E PASSIONE TRA I CANALI DELLA SCOZIA
di Eleonora Lucchetti

Una chiatta attraversa i brumosi canali della Scozia. Vi trasportano carbone Leslie, sua moglie Ella, il figlio Jim e Joe, l'io narrante. Un giorno i quattro rinvengono nelle acque del fiume Clyde il cadavere di una giovane donna e inspiegabilmente in Joe scatta un'attrazione carnale per Ella, che fino ad allora gli era risultata indifferente. La relazione clandestina tra i due lascia sullo sfondo il misterioso giallo della donna morta, ma la verità, bandita dalla società, emergerà attraverso le rivelazioni fulminee e la fredda disperazione del protagonista.
William Burroughs ha scritto che Alexander Trocchi, scrittore nato a Glasgow nel 1925 e morto in miseria a Londra nel 1984, amava definirsi «cosmonauta dello spazio interiore». In questo libro, vero capolavoro di tecnica narrativa pubblicato la prima volta in Francia nel 1954 e tradotto solo adesso anche in Italia, colpisce soprattutto la lucida analisi delle pulsioni fisiche e la messa a fuoco del circuito tra la razionalità e i sensi. Dal libro, per la trama e l'atmosfera esistenzialista ricorda Lo straniero di Camus, il regista David Mackenzie ha tratto un film, Young Adam (con Ewan McGregor, Tilda Swinton e Peter Mullan), che è stato presentato all'ultimo Festival del cinema di Cannes e uscirà prossimamente nelle sale.