Rockerilla - n. 361 - agosto 2010

“I muri non sono sempre barriere”, “Quando fai qualcosa di diverso sei solo per la maggior parte del tempo”, “L’energia è contagiosa, prendila e falla girare”. Queste sono solo alcune delle frasi riportate a caratteri cubitali tra le centinaia di foto di Sébastien, alla prese col Freerunning. La disciplina che racchiude in sé qualunque altra disciplina. Lo sport della mente che sfrutta le grandi potenzialità del corpo umano per ergersi a molla senza barriere. Se ne parla, nei fatti tragici, se ne parla e basta, ma la realtà è in quelle giungle d’asfalto, tra muri di cemento e corpi in estensione fugace, palle che rimbalzano per sfidare la gravità. La preparazione psico-fisica deve essere notevole ma raggiunto l’equilibrio, tutto diventa possibile. Un grande libro illustrato che incoraggia.

Matteo Chamey