Freerunning, trova la tua strada

Freerunning

di Sébastien Foucan

Oltre 100 foto da brivido di Sébastien Foucan in azione e i consigli del fondatore del Parkour, nato nelle periferie delle metropoli.

Traduzione: Louise Read
Pagine: 128
Illustrazioni: 83 (a colori)
Formato: cm 20x14
Legatura: Cartonata
Pubblicazione: Giugno 2010
ISBN: 978-88-7202-038-8
Prezzo: € 16,00

(con Bonifico Bancario)
(con PayPal o Carte di credito)

 

Sébastien FoucanL'autore
Sébastien Foucan, nato e cresciuto in Francia, fondatore del Freerunning, il cugino moderno del Parkour, ha pubblicato questo libro che incanterà non solo i graffitari più fanatici delle grandi metropoli, ma chiunque cerchi di trovare un senso a quelle giungle di asfalto che sono diventate ormai le città in cui viviamo.
In Freerunning (trova la tua strada), Foucan che ha portato la sua spericolata disciplina nel film 007 Casinò Royale, nel video di Madonna Jump e nel suo tour mondiale Confessions, condivide con noi la filosofia e le lezioni di vita che ha appreso dall'arte che ha fondato.

Il libro
Con sequenze fotografiche stupefacenti e consigli di vita quasi Zen nella loro profonda semplicità, Freerunning è un libro che può essere letto e riletto e approfondito un'infinità di volte. Il formato è elegante, leggero e attraente.
Guarda agli ostacoli fisici e mentali - dice Foucan - come occasioni. Ma - avverte all'inizio del libro - che il Freerunnig è pericoloso e può essere praticato solo da chi è in piena forma.
Già noto al pubblico per l'inseguimento mozzafiato del film di James Bond e il video di Madonna, in Freerunning Foucan riflette sulla sua vita. Sottolinea come le sue scelte individuali solitarie e coraggiose, e uno spirito non competitivo, possano offrire un esempio per accrescere l'autostima, sviluppare il proprio potenziale e liberarsi dai condizionamenti della società.

Incipit

MI CHIAMO SÉBASTIEN FOUCAN.
Sono il fondatore di FREERUNNING e cofondatore del Parkour.
La mia storia comincia a Lisses, in Francia, dove da bambino, io e i miei amici, correvamo, saltavamo e giocavamo seguendo l'istinto, alla scoperta di modi sempre diversi di muoverci per la città invece di camminare sui marciapiedi come tutti gli altri. Saltavamo sui muri, passavamo attraverso le inferriate, scavalcavamo paracarri... Ma mentre la maggior parte delle persone crescendo smette di fare queste cose, noi abbiamo continuato. Lo abbiamo chiamato "parkour" che significa "corsa ad ostacoli". La disciplina del freerunning è nata quando ho iniziato a sviluppare il parkour modellandolo sull'individuo, così che invece di riprodurre mosse fisse, si adattasse per assecondare i punti di forza e di debolezza di ciascuno. Trovata così l'armonia tra gli aspetti fisici e psicologi potevo metterlo in pratica nella vita e trarne validi insegnamenti. È così che il freerunning si è trasformato da esercizio fisico in arte. […]

 

(abbreviato 3run) è una disciplina sportiva che basa le proprie origini e i propri movimenti sul parkour. Il free running è l'arte di spostarsi in ambienti urbani e rurali, in modo da creare spettacolo, quindi valorizzando la bellezza dei movimenti. Questa è proprio la principale differenza con il parkour, dove ogni movimento deve tendere invece alla massima efficienza. Nel Free running, il considerare fondamentale l'estetica porta ad unire i movimenti propri del parkour con gesti atletici non efficienti, ma spettacolari, estratti da altre discipline, soprattutto dalla ginnastica acrobatica. Non è quindi insolito vedere praticanti effettuare salti mortali o altre acrobazie di vario genere.
(fonte Wikipedia)

 

Sébastien in azione

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.